News

Dipartimento per lo sport mette a disposizione dei nuovi contributi a fondo perduto – Novembre 2021

Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri mette a disposizione dei contributi a fondo perduto da destinare alle Associazioni e alle Società Sportive Dilettantistiche che, in via generale, non siano state già beneficiarie dei precedenti contributi erogati dal Dipartimento per lo sport nel corso delle procedure di evidenza pubblica nell’anno 2020.

Le domande dovranno essere presentate mediante la piattaforma web del Dipartimento per lo sport, in base allo svolgimento di due diverse sessioni di partecipazione.:

  • Sessione canoni di locazione e canoni concessori dalle ore 16:00 del giorno 22 novembre 2021 alle ore 16:00 del giorno 30 novembre 2021.
  • Sessione contributi forfettari dalle ore 16:00 del giorno 1° dicembre 2021 alle ore 16:00 del giorno 10 dicembre 2021

Al termine della procedura telematica di presentazione della domanda sarà necessario scaricare dalla piattaforma la ricevuta elettronica a conferma dell’esito positivo dell’invio della domanda, che dovrà essere conservata con cura per permettere il supporto nella soluzione di eventuali problematiche.

 

Il contributo per “canoni di locazione” sarà pari all’importo di un canone mensile di locazione, mentre per i “contributi forfettari” sarà pari a 800 euro a ogni associazione sportiva dilettantistica o società sportiva dilettantistica; è inoltre prevista la rimodulazione degli importi in base alle disponibilità finanziarie, pari a 50 milioni di euro.

1° sessione – Locazioni

Il contributo sarà pari all’importo di un canone mensile di locazione (possibile rimodulazione degli importi in base alle disponibilità finanziarie).

Tra i requisiti richiesti per la presentazione della domanda “canoni di locazione” segnaliamo:

  • l’iscrizione al Registro Coni e ‘affiliazione a una FSN/DSA/EPS alla data del 23 maggio 2021
  • non avere già beneficiato dei contributi a fondo perduto per i canoni di locazione erogati dal Dipartimento per lo sport nelle annualità 2020 e 2021.
  • nel caso delle locazioni di immobili ad uso non abitativo, di avere, o meno, usufruito/ intenzione di usufruire del credito di imposta del 60% previsto dall’art. 4, del Decreto legge 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. “Decreto Sostegni-bis”);
  • di aver beneficiato o meno dei contributi a fondo perduto della sessione “forfettario” prevista dal decreto del giorno 11 giugno 2020 e dall’Avviso del Capo Dipartimento per lo sport del 18 novembre 2020;

 

2° sessione – contributo forfetario

Il contributo sarà pari a 800 euro (possibile rimodulazione degli importi in base alle disponibilità finanziarie) a ogni associazione sportiva dilettantistica o società sportiva dilettantistica.

I requisiti richiesti per la presentazione della domanda “contributo forfetario”:

  • l’iscrizione al Registro Coni e l’affiliazione a una FSN/DSA/EPS alla data del 23 maggio 2021
  • non essere titolare di uno o più contratti di locazione commerciale o di concessione onerosa di impianto pubblico sportivo.
  • Dichiarazione di non avere beneficiato dei contributi a fondo perduto previsti dal decreto dell’11 giugno 2020 del Dipartimento per lo Sport, o dal Decreto del Capo Dipartimento per lo sport del 9 novembre 2020, o dall’Avviso del Capo Dipartimento per lo sport del 18 novembre 2020;
  • Dichiarazione di avere alla data del 15 ottobre 2021 un numero di tesserati pari ad almeno n. 20 (venti);
  • Dichiarazione di avere almeno 1 (uno) istruttore in possesso di laurea in scienze motorie o di diploma ISEF o, in alternativa, in possesso della qualifica di tecnico/istruttore rilasciata dal CONI e/o dal CIP o dagli organismi affilianti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP a cui aderisce la a.s.d./s.s.d.
  • Allegare la dichiarazione rilasciata dall’organismo sportivo nazionale a cui la a.s.d./s.s.d. è affiliata, attestante il numero di tesserati alla data del 15 ottobre 2021.
Articoli correlati
Il Registro CONI
13 novembre 2019

Lascia il tuo commento

Commento*

Nome*
Your Webpage