Formazione - News - Senza categoria

I Collaboratori Sportivi – la situazione

Dopo il Decreto Dignità 2018 (D.L. 12 luglio 2018, n. 87, convertito con modificazioni dalla L. 9 agosto 2018, n. 96), dove venivano eliminati i commi 353 – 361 Legge di Bilancio 2018, si è tornati indietro di 2 anni, precisamente alle indicazioni presenti nella circolare n. 1/2016 dell’Ispettorato nazionale del lavoro.

In tale circolare si dichiaravano i limiti per l’erogazione dei compensi secondo Art.67 TUIR:

  • Il soggetto che eroga il compenso deve necessariamente essere riconosciuto dal C.O.N.I. (unico certificatore dell’ effettiva attività sportiva svolta dalle società e dalle associazioni sportive dilettantistiche” – art. 7 del D.L. n. 136/2004, conv. da L. n. 186/2004) attraverso la relativa certificazione la quale si ottiene con l’iscrizione nel registro delle società sportive 2.0;
  • il soggetto percettore deve compiere mansioni rientranti nelle categorie previste per lo svolgimento delle attività sportivo-dilettantistiche e regolamentate dalle singole federazioni.

Quindi le delibere e circolari emesse dalla varie FSN permettono di conoscere le varie mansioni che potranno godere dell’agevolazione Art.67 TUIR.

Per un maggior approfondimento dell’argomento, vi informiamo che sono aperte le iscrizione per la partecipazione ai seminari di Novembre/Dicembre 2019:

  • Seminario “I Collaboratori Sportivi”
  • Seminario “Portale CONI, funzioni ed utilizzo”

Per maggior informazioni contattateci al seguente indirizzo email: formazione@mondoasd.it

Articoli correlati
Coronavirus Lombardia
26 febbraio 2020

Lascia il tuo commento

Commento*

Nome*
Your Webpage